Lilia Bellucci

lilia bellucci

Lilia Bellucci ha conseguito due lauree, in filologia classica e in biblioteconomia, oltre a numerosi corsi di perfezionamento ed un master in training dei processi formativi.  Si è occupata del riordino dell’archivio storico-ecclesiastico dei Padri Camilliani nella Casa Generalizia di Roma ed ha catalogato il “Fondo Luigi Ceci” da cui è nata la Biblioteca Universitaria di Filologia classica. Ha collaborato all’ideazione di “Virgilius”, un sistema unico ed innovativo di guida museale, tecnologicamente all’avanguardia e vincitore di un premio nel Concorso “Imprenditori per il Giubileo del Duemila”. Docente di ruolo in materie letterarie e classiche nei licei, è stata a lungo incaricata della gestione delle relazioni tra la scuola e il territorio, organizzando eventi e convegni, con il patrocinio delle istituzioni e con reti di partecipanti a livello locale o internazionale. Si è impegnata nel sociale, contribuendo a raccolte di fondi e collaborando con attività di volontariato, a tutela di minori e di donne vittime di violenza. Ha insegnato italiano a minorenni non accompagnati nella Scuola di volontariato di Eraldo Affinati. Scrive poesie dall’età di sette anni e i suoi testi sono stati pubblicati in due sillogi: “Poeti del Novecento”, edita dal Centro studi per la ricerca e la documentazione sulla poesia italiana del Novecento Carlo Capodieci, e “Poesia Ottanta”, edita per il “Quinto premio Laurentum”.  Ha pubblicato e rappresentato in diversi eventi “Voci dell’anima”, un’opera interartistica  con poesie, fotografie e quadri materici di sua creazione, con la recitazione dell’attrice Alessandra Muccioli, le riproduzioni del fotografo Giorgio Marcoaldi e le composizioni inedite al pianoforte del Maestro Cesare Marinacci, docente dell’Istituto di Musica Sacra e autore di trasmissioni di Radio Vaticana: nel dvd edito, attraverso sezioni attive nello schermo, si può assistere ad una rappresentazione multimediale con la recitazione dei brani poetici, l’esecuzione dei componimenti musicali, la visualizzazione dinamica delle immagini.  Fotografie e poesie hanno contribuito anche a “Il senso delle cose”, pubblicato nelle “Ricerche personali – storie quotidiane raccontate con la macchina da presa e la fantasia”, a cura di Claudio Corrivetti.  Ha esposto quadri e poesie nella mostra “Percorsi e linguaggi dell’immaginario” presso il Polmone pulsante di Saverio Ungheri e presso Spazio Morgana di Corrado Veneziano, oltre che in licei e in gallerie d’arte, non solo a Roma.  Presidente dell’Associazione giovanile “Liberi di pensare, liberi di sognare”, ha prodotto “Granelli di sabbia” video inchiesta sull’immigrazione con testi poetici e interviste, proiettato presso la Biblioteca del Quarticciolo, con il patrocinio dei Municipi VI-VII, del Comune e della Provincia.   Finalista nel “IV Concorso CET 2018” per la Scuola autori di Mogol, è stata selezionata per la pubblicazione di “Una statua di pietra” nell’Antologia del Premio CET con introduzione di Mogol. La raccolta “Controcanto” è stata inserita in  “Parole in fuga – Poeti del Nuovo Millennio a Confronto”. “La solitudine indifferente” è stata interpretata in una video-poesia da Alessandro Quasimodo, attore, regista teatrale, Presidente di Giuria in numerosi concorsi letterari, figlio del Premio Nobel per la Letteratura Salvatore Quasimodo.  Con il racconto “Bianco” si è classificata terza, ricevendo un premio per la narrativa breve sul tema “Non rompere il silenzio, se non per migliorarlo”, nella VI edizione del Concorso Letterario Nazionale del Teatro Aurelio di Roma. Nella VII edizione del medesimo concorso ha conseguito con “Nonostante” il primo premio con trofeo artistico per la poesia sul tema “Il sogno”.  Ha ricevuto menzioni d’onore nel concorso di poesia dialettale per Massimo Troisi  con “Caro Belli” e nel concorso per Il Paese della Poesia 2019 con “Amare nonostante”.  La raccolta “La parola è un dio” è stata pubblicata nella silloge “Le tue parole”.  Si è classificata terza nel 2018 nella sezione di narrativa con “Ratio studiorum” e sempre con un racconto ha conseguito nel 2019 il primo premio nel Concorso di Cerda di narrativa breve sul tema “La mia vera ricchezza è quello che ho donato”. Ha partecipato al Festival del Gran Sasso 2019 con letture poetiche unite ad inserti musicali di Gianmarco Di Bernardo. Ha un minisito attivo su Internet: www.poetipoesia.com   È stata vincitrice del primo premio per la poesia nel concorso “Il Dantesco” del 2019. Si è avvicinata anche ad altre modalità espressive, come la fotografia e la pittura. Nei suoi quadri sono individuabili come tratti caratteristici la componente materica e l’interartisticità; pertanto, spesso, la poesia e la pittura si uniscono nella sua ricerca inquieta di percorsi e linguaggi.  In un antico centro abitato del Parco nazionale del Gran Sasso è visitabile il suo spazio espositivo “Spaesa-mente”: un laboratorio di “Poesie sulla via” con testi dell’autrice e dei passanti.


Libri pubblicati con Kubera Edizioni
.

Intervista e recensioni
.

erotico portamento di gazza ladra

ERO(T)ICO PORTAMENTO DI GAZZA LADRA

Autore: Lilia Bellucci
Collana: Poesia
Genere: Poesia

Pag. 200
ISBN: 9788832051568
Uscita: febbraio 2020
Prezzo cartaceo : euro 13,90

ACQUISTA

LEGGI L'ANTEPRIMA