kubera edizioni scrittura

Come scrivere la scena perfetta

Pubblicato il Pubblicato in scrittura
Se puoi scrivere la scena perfetta, puoi scrivere un ottimo libro.

Perché scrivere la scena perfetta. Un romanzo è costruito da scene. Qualcuno potrebbe dire che sia costruito da frasi, ma ci sono molti scrittori capaci di scrivere frasi eccellenti che non riescono a fornire al lettore un motivo valido per andare avanti nella lettura.
Questo post ti insegnerà 7 strategie per scrivere una scena valida e capire come affascinare il lettore.

 

1. Inizia tardi, finisci presto

Questa è la parte più importante per la costruzione di una scena. La grande maggioranza degli scrittori non riesce a creare scene convincenti perché iniziano la scena troppo presto e la chiudono troppo tardi.
Pensa alla tua scena e trova l’ultimo punto in cui poter iniziare. Ora pensa al momento più importante della tua scena. L’evento drammatico. La sorpresa. Il momento violento. Il segreto rivelato. Ora fermati. Semplicemente fermati. È la fine della scena. Non cercare di spiegare, non cercare di mostrare le conseguenze, non fornire dialoghi. Devi solo uscire.

 

2.Utilizza un motore

Ogni singolo libro ha un motore che spinge il lettore attraverso la storia. Forse è una storia d’amore o un romanzo del mistero o un’indagine di omicidio. Lo stesso vale per una scena. Ecco alcuni motori possibili per la tua scena: Identità nascosta Il tuo personaggio principale cela la sua reale identità. La minaccia della violenza Uno dei personaggi è sotto la minaccia di un’arma o una ritorsione. Dire bugie Il tuo personaggi mente durante una conversazione.

 

3. Fai in modo di scrivere scene multitasking

Nessuna scena dovrebbe mai realizzare solo una sola cosa. È noioso. Ogni scena dovrebbe favorire lo sviluppo della trama e la costruzione dei personaggi e far sentire al lettore un’emozione. Scegli la tua scena preferita in assoluto in tutta la letteratura (o film). Ora scrivi tutto ciò che la scena sta realizzando in termini di: Costruzione del personaggio/Sviluppo del plot/Aggiunta di elementi tematici. Sarai sorpreso di quanto lavoro ci possa essere in una singola scena.

 

4. Gioca con il ritmo

Una scena negativa ha sempre lo stesso ritmo. Una buona scena accelera in alcuni punti, poi rallenta sempre di più, fino al momento critico, e infine la velocità riprende di nuovo. Non scrivere scene a velocità di crociera. Quindi usa questa opportunità! Cerca momenti per rallentare l’azione e cerca momenti per accelerarla o riassumerla.

 

5. Cannibalizza altre scene

Diciamo che hai 3 scene in fila, in ciascuna delle quali avviene qualcosa:
Scena 1. Aiuta a sviluppare la trama / Scena 2. Aiuta a sviluppare il personaggio / Scena 3. Presenta un nuovo personaggio. Ecco la strategia: Puoi prendere l’elemento essenziale dalla scena 1 e piegarlo nella scena 2. Taglia la scena 1 e rendi la scena 2 più complessa. Fai la stessa cosa con la scena 3. Adesso invece di 3 scene avrai una singola scena che scoppia e scintilla. Compressione!

 

6. Sovraccarica il conflitto

Il conflitto è al centro di ogni racconto, per cui se c’è la più piccola scena senza conflitto, dovrebbe essere come una bandiera rossa che si agita, agita e ondeggia.
Se scoprirai che i tuoi personaggi sono troppo carini l’uno con l’altro, o che stai fornendo un po’ troppe informazioni in una scena, FAI ATTENZIONE. Starai annoiando il tuo lettore.
Chiediti Perché questa scena dovrebbe rimanere nel romanzo e se questa scena annoierà il lettore.

 

7. Fai compiere al personaggio un cambiamento

Il tuo personaggio ha bisogno di imparare qualcosa sul mondo, o su qualcun altro, o qualcosa su di sé. Al momento in cui la tua scena finisce, devi essere in grado di mettere la versione precedente del protagonista contro la nuova versione del protagonista e trovare qualche differenza minima tra i due. Quando il lettore comincia a gridare al personaggio di affrettarsi e smettere di trattare male la sua compagna oppure di smettere di auto-commiserarsi, avrai scritto una scena che funziona.

 

8. Assicuratevi la fondamentale progressione della trama

Quale ruolo svolge la tua scena nella trama? Porta in avanti la storia in qualche modo? Come?
Se la vostra scena non compie il suo lavoro per la trama… tagliatela!

 

9. Priorità delle categorie

Sai qual è un grande esercizio? Scegli una scena che hai scritto e dividila in Azione, Descrizione, Dialogo, Pensieri, flashback e qualsiasi altra categoria che trovi appropriata.
Adesso scopri i rapporti approssimativi per ciascuna di queste categorie.
Una scena negativa spesso contiene un rapporto troppo alto di pensieri e flashback rispetto alle azioni e al dialogo. Chiediti sempre nei tuoi romanzi: Perché è una buona scena?

 

Punto finale

Dopo aver scritto una scena, interrogati. Fissa queste tre domande sopra la tua scrivania e fai riferimento a loro quando stai editando il romanzo.
Le 3 domande essenziali per ogni scena: Cosa succederebbe se tagli questa scena? Cosa è cambiato alla fine della scena? Come fa questa scena a spostare la storia in avanti? Se è possibile rispondere a queste domande in modo soddisfacente, la tua scena merita di rimanere nel romanzo. Altrimenti tagliala.

 

Tratto da un articolo di John Matthew Fox.

Traduzione di Sam Stoner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *