Senza categoria

Intervista Floriana Lamonarca

Intervista a Floriana Lamonarca autrice del romanzo L’arcobaleno oltre le nubi edito da Kubera Edizioni. Una storia d’amore avvolta dalle energie dell’Universo.

Floriana Lamonarca sono mamma e operatrice olistica. Scrivo da sempre, tutta cuore e pancia. Quando scrivo vengo trasportata in un mondo tutto mio, in una bolla che mi fa volare e sentire leggera.


floriana lamonarca

L’arcobaleno oltre le nubi

di Floriana Lamonarca
Kubera Edizioni
Narrativa Spirituale
ISBN 9791280865137
Pag. 152
Pubblicazione 2022

cartaceo 13,00 euro
eBook 3,99 euro

Ordinabile in libreria e sugli tutti gli Store on line


Floriana Lamonarca ci parla della genesi del suo libro e dei suoi progetti futuri nella scrittura

1 – Il titolo della tua opera “L’arcobaleno oltre le nubi” è particolare, ce ne vuoi parlare? Il titolo del mio libro per me è molto importante. Con questo titolo ho voluto racchiudere l’intero significato del libro stesso: saper attendere che passi il temporale e i periodi di buio della vita, perché poi arriva sempre l’arcobaleno e il sereno. Saper imparare e accogliere anche questi periodi perché portano sempre insegnamenti e grandi cambiamenti.

2 – Come nasce l’idea di quest’opera? Quest’opera è nata a seguito di un periodo particolarmente stressante e caotico della mia vita. Lo scheletro del libro è uscito in piena pandemia. Ero sola e avevo un bambino di qualche mese da accudire, mio marito lavorava e nessun altro poteva venire da noi, causa lock down. Un esaurimento, seppur silenzioso, è stato inevitabile. Per placare le mie urla e le mie paure, ho iniziato a scrivere e la storia è uscita da sé.

3 – Chi è stata la prima persona che ha letto il tuo libro e nel caso quali sono state le reazioni? La prima persona che ha letto il mio libro è stata la mia mamma che mi ha detto che si è molto commossa. Per seconda una delle mie migliori amiche. Anche a lei è piaciuto molto.

4 – Il tuo rapporto con l’eBook, visto che il tuo libro è in commercio anche in questo formato.
Quando sono in giro per lavoro mi è molto comodo l’eBook, in quanto mi muovo con molte cose. Ma il mio amore rimane sempre per il cartaceo. Poter sfogliarne le pagine, annusare il suo profumo e sottolineare con la matita ogni parte importante di esso, per me rimane impareggiabile.

5-  Cosa si prova a vedere il proprio lavoro diventare un libro. Per me vedere realizzato finalmente il mio sogno, è qualcosa di ancora incredibile. Non avrei davvero mai pensato che sarei riuscita a vedere pubblicato un mio libro. Da quando sono piccola e scrivo, questo è sempre stato il mio più grande sogno.

6 – C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della tua opera, che ti ha ispirata oppure spronata ad andare avanti? Mio marito sicuramente è sempre stato il mio più grande sostenitore e mi ha supportato sempre, soprattutto quando sembrava che questo libro non si potesse realizzare. Mi ha sempre spronato a dare il meglio di me e a credere nel mio potenziale. Il grande amore della protagonista per suo marito, è stato ispirato dall’amore che provo per lui da sempre, anche se alla volte la vita quotidiana ci mette lo zampino e non ce lo fa dimostrare come magari vorremmo.

Mia mamma e mio papà: i loro insegnamenti e i valori che mi hanno insegnato in questi anni, sono i protagonisti della storia e della mia vita. Molti episodi raccontati nel libro, sono loro insegnamenti e realmente accaduti.

 Mia sorella, mio cognato, i miei nipoti, i miei suoceri e mia cognata mi hanno aiutato nei momenti neri.

 Le mie amiche di penna e non, hanno un ruolo fondamentale in questo libro. Senza di loro probabilmente avrei abbandonato il progetto, mentre la loro vicinanza e il loro buon cuore, mi hanno aiutato tantissimo a continuare.

 E infine, ma non ultimo, mio figlio Diego: la mia vita e il mio sorriso. Nella stesura del libro il rapporto tra le due protagoniste l’ho principalmente estrapolato dall’amore che nutro per lui e da come sto cercando di educarlo e amarlo. Le paure di Farah, sono le mie paure e le parole di conforto a sua figlia sono le mie.

7 – Nell’arco della giornata qual è il momento che dedichi alla scrittura?
Sicuramente la sera quando il mio principino dorme ed io ho più tempo da dedicare a me. Quando non sono troppo stanca, accendo la mia candela preferita e scrivo. Oppure a volte, capita e basta. Ho un lampo e sento l’esigenza impellente di scrivere e buttare fuori tutto quello che mi porto dentro.

8 – Stai seguendo qualche progetto per il futuro? Per adesso scrivo poesie e mi dedico a lavoro e famiglia, di tempo ne rimane davvero poco… Ma chi lo sa?!?

L’arcobaleno oltre le nubi

LEGGI L’ANTEPRIMA

2 pensieri su “Intervista Floriana Lamonarca

  1. Grande amica , donna . Il suo libro mi ha dato spunto di riflessione e ascolto delle mie paure e dell’essere sempre pronte a ciò che la vita ci da’.

  2. L’arcobaleno oltre le nubi è una lettura pulita,semplice e scorrevole.
    Parla del grande amore tra Farah e Cedric e della grande amicizia tra Farah Emily e Altea. Ci ricorda che l’amore e le amicizie, quelle vere, sono molto importanti nella vita.
    Spero possiate godere di questo libro che sarà un ottimo compagno sotto l’ombrellone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.