Senza categoria

Intervista Roberta Dell’Agnese

Intervista Roberta Dell'Agnese

Intervista a Roberta Dell’Agnese autrice del romanzo Lei contro Lui in cui, con una scrittura brillante e ironica, denuncia la violenza psicologica di Lui contro la donna. Edito da Kubera Edizioni.

Roberta Dell’Agnese. Cresciuta da una coppia di genitori che mi hanno circondata di arte e libri mi sono da subito appassionata alla lettura, cominciando dai classici….  leggi la bio completa

Vai


roberta dell'agnese lei contro lui

LEI CONTRO LUI

di Roberta Dell’Agnese
Kubera Edizioni
Narrativa/denuncia
ISBN 9791280865168
Pag. 96
Pubblicazione 2022

cartaceo 10,00 euro
eBook 3,99 euro

Ordinabile in libreria e sugli tutti gli Store on line


Roberta Dell’Agnese ci parla della genesi del suo libro e dei suoi progetti futuri nella scrittura

1 – Come nasce l’idea di quest‘opera? Nasce dalla voglia di approfondire un argomento su cui si discute molto: la violenza sulle donne. Ma quale nello specifico? Esiste anche quella di tipo psicologico di cui, purtroppo, sento parlare sempre troppo poco.

2 – Nella scrittura della tua opera ha inciso più la realtà oppure il tuo immaginario? Credo che qualsiasi autore in quello che scrive metta un pochino di sé o si rifaccia ad esperienze realmente vissute da altri. un personaggio di fantasia non è mai completamente frutto dell’immaginazione. indubbiamente nel mio caso ha inciso molto la realtà che mi circonda, più o meno direttamente, e lascio al lettore il compito di stabilire e/o intuire quanto possa esserci di vero in quello che sta’ leggendo pagina dopo pagina.

3 – C’è qualcuno che ha letto la tua opera prima dell’invio per la pubblicazione, e nel caso quali sono state le reazioni? Non faccio mai leggere anticipatamente quello che scrivo, anche perché è sempre in continua evoluzione e tendo a cancellare o correggere diverse cose in tempi diversi. tutto al più svelo l’argomento e il messaggio che vorrei arrivasse a chi legge, ma mai parti del testo. diciamo che preferisco l’effetto sorpresa.

4 – È stato complicato armonizzare la specificità della tua scrittura (ironia, sarcasmo, umorismo) con l’argomento trattato, così serio? No, non direi. la vita di ognuno è già di per sé piena di problematiche o difficoltà. ho imparato a mie spese che se non si sdrammatizza un po’ nel proprio quotidiano, è ancora più difficile affrontare e superare con successo giornate frenetiche in cui magari veniamo messi costantemente alla prova. questo non vuol dire che io prenda la vita con troppa leggerezza anzi, spero che questo libro possa aiutare a capire che, con lo spirito d’animo giusto, tutto volendo si può risolvere…almeno spero!

5 – Quanto c’è dell’autrice nella protagonista? C’è molto di me nella protagonista, esattamente come in tutto quello che ho scritto precedentemente e in quello che scriverò in futuro. un po’ come un marchio di fabbrica, una mia precisa caratteristica stilistica.

6 – Quanto hai impiegato a scrivere il romanzo? Non molto a dire il vero. una volta concepita l’idea è nato tutto di getto perché avevo molto chiaro in testa quello che volevo dire. le parole dovevano solo essere liberate.

7 – Nell’arco della giornata qual è il momento che dedichi alla scrittura? Non ho un momento preferito per dedicarmi alla scrittura. procedo principalmente per appunti e annotazioni che poi finiscono Immancabilmente per riempire quaderni e notes sparsi per casa. quando mi ritengo soddisfatta del materiale raccolto mi siedo tranquilla davanti al computer e mi concentro sul testo vero e proprio che prenderà vita proprio dalle veloci idee che prima avevo d’impulso fissato su carta. vivendo sola con due figli tra gli otto e i dodici anni poi, è abbastanza intuibile quali siano i momenti della giornata in cui riesco a dedicarmi alla scrittura.

8 – Qual è il tuo rapporto con il libro elettronico ebook? Direi pessimo. non sono assolutamente fatta per le “nuove tecnologie”. ammetto che, per una accanita lettrice come me, ne deriverebbe un notevole risparmio economico visto i prezzi vantaggiosi, ma non potrei mai rinunciare al piacere di entrare in una libreria e sentire il profumo della carta stampata o farmi ipnotizzare dai colori delle diverse copertine. lo so, come qualcuno mi ha già definita, in questo caso sono…vintage.

9 – Stai seguendo qualche progetto per il futuro? Per fortuna ho una mente molto attiva e quindi sì, ho un paio di progetti ed idee che mi stanno maturando in testa. non ci provate…per scaramanzia non svelerò niente a nessuno. spero, a presto!

LEGGI L’ANTEPRIMA

roberta dell'agnese
Roberta Dell’Agnese – Foto by Sleepy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.